emisferi-cerebrali1

Alcuni amici mi pongono spesso questa domanda: qual è la differenza tra la ricerca e selezione del personale e l’Executive Search? È una questione economica? Sopra quale livello retributivo parliamo di executive search?

Vi pongo la mia interpretazione.  

La vera differenza tra ricerca e selezione del personale qualificato ed executive search risiede proprio nel percorso alla soluzione più che nella soluzione stessa. Nei progetti di ricerca e selezione del personale infatti l’obiettivo è trovare la persona giusta, senza domandarsi se sia la reale soluzione al problema o se permette realmente di raggiungere gli obiettivi che ci si è prefissati. Viceversa appunto nell’executive search il rapporto tra l’azienda mandante e la società di consulenza è molto più sofisticato, perché è  centrato sull’obiettivo da raggiungere più che sul tipo di persona da ricercare.

Per sviluppare progetti di Executive Search veramente,  al di la della semplice classifica per livello retributivo, è necessario adottare un approccio sistemico al rapporto tra esigenze che il cliente intende perseguire  e le soluzioni offerte dal mercato del lavoro. La vera difficoltà naturalmente non risiede nella lettura dei fatti contingenti, ma nella interpretazione degli stessi in una logica prospettica e futura. In gergo quello che gli americani chiamano: PREDICTIONS.

Un consulente di livello riesce ad offrire stimoli al consiglio di amministrazione interagendo con i componenti proponendo stimoli e proposte derivanti dalle varie ipotesi di lavoro.

La vera differenza non risiede quindi in cosa fai , ma come lo fai: come imposti  e come approcci le problematiche che incontri. Vi porto un esempio accaduto in un progetto di Executive Search accaduto nel 2016. Azienda di circa 90 milioni di Euro, storica, Azionariato non coinvolto nell’azienda in modo diretto, mercato in crisi. Lo scenario a cui siamo stati chiamati a rispondere sulla carta era molto semplice: l’Amministratore Delegato che ha sviluppato l’azienda negli ultimi 10 anni va in pensione e ricerchiamo il sostituto che sappia valorizzare quanto già impostato dal Consiglio di Amministrazione. Le opportunità da seguire erano tantissime e nel caso concreto è stato deciso con il CDA di seguire due strade: avvicinamento ai processi produttivi aziendali senza necessario ricerca della esatta sovrapposizione; reinterpretazione del ruolo verso una figura a garanzia trasversale  dell’azionariato.

Ovviamente l’approccio “executive search” deve essere impostato sempre in modalità ON, perché puoi trovarti di fronte a problematiche apparentemente semplici, ma ahime molto complesse e pericolose in qualsiasi situazione.    

Modulo Group, proprio grazie ad un approccio altamente consulenziale  e personalizzato è in grado di valorizzare le esigenze del cliente proponendo in modo strutturato soluzioni in grado di valorizzare al massimo il percorso di crescita dell’azienda.

Alessandro Luciani

Modulo Group

aluciani@modulogroup.com

+39 3939111646