SESTANTE APPROFONDIMENTO

Introduzione

Molte imprese sono definite e ricordate per un loro prodotto.
Model T, Lettera 22, Air Max, I. Phone evocano, connotano ed identificano Ford, Olivetti, Nike o Apple.
Se tale equazione è stata, sin dall’inizio del secolo scorso, ricorrente nel mondo dell’industria, con la rivoluzione informatica anche il mondo dei servizi ha seguito la medesima strada. Word, Terminal o Photoshop connotano Microsoft, Bloomberg o Adobe allo stesso modo in cui una 911 rappresenta Porsche.
Gli anglosassoni definiscono tali prodotti come killer application.
La loro capacità di creare o saturare una nicchia di business è talmente forte che il nome del prodotto in alcuni casi riesce a divenire sinonimo stesso della sua funzionalità.
Nel 1930 3M mise in commercio un nuovo articolo chiamato Scotch, da allora molti di noi usano questo termine al posto di “nastro adesivo”.
Immettere sul mercato un prodotto di questo tipo fornisce all’azienda un vantaggio che travalica il semplice successo economico, le fornisce infatti le coordinate attraverso cui il suo potenziale mercato di consumatori andrà ad identificarla.
Levi’s non avendo assimilato tale concetto ha avuto modo di dilapidare il valore creato dal modello 501, diluendolo in articoli incapaci di incarnare lo spirito di ribellione, sensualità e spartana praticità promossi dal suo prodotto di punta.
Il prodotto diventa quindi il veicolo per trasmettere i valori ed i tratti distintivi dell’impresa. Tanto quanto l’azienda è in grado di sostenere tale identità tanto quanto sarà in grado di dare vita a piani marketing che possano coerentemente muoversi in quella cornice che Kotler ha definito Marketing 3.0, andando idealmente a chiudere la circolarità prodotto – cliente – valore.
In tale frame di riferimento è interessante illustrare il sistema Sestante sviluppato da Gruppo Modulo , in quanto dalla sua disamina è possibile comprendere i tratti distintivi dell’azienda che lo ha generato.

Sestante – Prodotto

Sestante è un sistema multidimensionale finalizzato all’analisi prospettica delle imprese.
Il sistema è basato su 3 strumenti:

1) Check – Up Informatizzato
2) Griglia raccolta documentale
3) Interviste Semistrutturate

Il sistema produce una analisi prospettica in quanto non si limita a fornire alla committenza una fotografia dell’impresa, ma illustra anche le possibili traiettorie di cambiamento individuandone le priorità
Obiettivo del sistema è quello di produrre una valutazione dell’impresa funzionale al sostegno o alla progettazione di un progetto di sviluppo.
L’output del sistema è costituito da una relazione, strutturata secondo parametri standard, e da una rappresentazione grafica dell’impresa, prodotto in via automatica dal Check – Up informatizzato.
L’analisi prospettica fornisce una lettura dell’azienda suddivisa per aree funzionali, come ad esempio l’Area Direzionale, l’Area Commerciale, l’Area Finanziaria o l’Area Tecnica. Per ogni area di riferimento è prevista una sezione analitica, una prospettica ed una tabella riassuntiva che ha il compito di evidenziare le azioni che potranno essere intraprese in un futuro progetto consulenziale.

Sestante – Cliente

Il sistema Sestante risponde ai bisogni di imprese di qualsiasi dimensione, micro, piccola, media e grande, e di qualsiasi settore di appartenenza. Tale possibilità è garantita dalla possibilità di tarare il Check-Up informatizzato e le Interviste Semistrutturate in base alle variabili sopra esposte.

Sestante è il sistema di elezione per un titolare di impresa o per un management qualificato che vuole trovare risposta a 3 bisogni:

1) Crescita: individuare le direzioni in cui la propria azienda, senza tradire le caratteristiche peculiari che la contraddistinguono, possa essere sviluppata
2) Consolidamento: individuare le direzioni in cui il modello societario, direzionale od organizzativo dell’azienda può essere modificato in presenza di una importante crescita di volumi a cui l’impresa sta andando in contro
3) Ristrutturazione: individuare come una azienda caratterizzata da alcuni punti di forza, ma coinvolta in una situazione congiunturale negativa, possa essere riorganizzata e razionalizzata, con l’obiettivo di garantirne la sopravvivenza e le basi per un suo rilancio

Sestante – Valore

Il Sistema Sestante rappresenta un caso in cui i valori chiave della azienda hanno partecipato direttamente alla sua realizzazione, ma contemporaneamente il suo impiego ha plasmato la natura degli interventi di Gruppo Modulo e di conseguenza dell’azienda stessa.

Il Sistema incarna 3 tratti distintivi:

1) Gruppo Modulo ha sempre sposato un modello di ibridazione culturale che potesse vedere, abbracciando la logica della Complessità, discipline diverse integrandole nella gestione delle criticità di impresa.
Allo stesso modo Sestante offre una visione multicentrica ed olistica dell’impresa, rifiutando chiavi di letture univoche che possano rendere una area funzionale intrinsecamente superiore alle altre. In tal senso il sistema integra modelli interpretativi mutuati da ambiti come quelli della finanza, dell’economia, dell’ingegneria, delle scienze umane o della storia.
2) Gruppo Modulo pensa che ogni organizzazione complessa, come ad esempio una impresa, abbia una identità ed una specificità unica.
In questo senso Gruppo Modulo non ha mai fatto propria la logica delle best practice preferendo costruire interventi tailor oriented che potessero rispettare le peculiarità dell’impresa cliente.
Conseguentemente Sestante non offre ipotesi di trasformazione preconfezionate, ma sviluppa ipotesi di cambiamento individuali e coerenti con i valori, la storia e le peculiarità imprenditoriali dell’azienda cliente.
3) Gruppo Modulo si pone con i propri clienti con una logica di partner di periodo. Il pay off “Business & People Management” vuole sottolineare la capacità del Gruppo di dare risposte complete alle esigenze consulenziali del cliente andando a rappresentare per lo stesso non un fornitore transitorio, ma una risorsa da cui attingere con continuità. La storia stessa del Gruppo ne certifica tale attitudine. La capacità di lavorare sia sull’asse della strategia direzionale che su quello della gestione delle risorse costituisce un fattore distintivo raro nel panorama delle Società di Consulenza.

Allo stesso modo Sestante richiede un elevato livello di fiducia ed interattività fra le parti, la buona riuscita del progetto pone la qualità del rapporto fra le aziende come un presupposto irrinunciabile. Il Sistema Sestante nella sua applicazione ha sempre rappresentato la base per avviare rapporti consulenziali configurandosi con il primo passo per il raggiungimento di una partnership forte fra il Cliente e Gruppo Modulo essendo in grado di definire le priorità di intervento attraverso un modello di condivisione.

Claudio Fasola