fbpx

Artisti

2020

Max Oddone

Nasce il 26 Febbraio 1974 ad Alessandria.  Figlio d’arte, fin da giovanissimo segue le attività artistiche del padre pittore e del nonno scultore. Nel 1993 consegue la maturità scientifica dopodiché si iscrive all’Università degli studi di Genova, presso la facoltà di Ingegneria.
Affianca agli studi universitari quelli pittorici e partecipa a numerosi concorsi e mostre collettive di pittura, nazionali ed internazionali, riscuotendo numerosi successi di critica e di pubblico. La sua tecnica pittorica, sempre più affinata, si esprime, in questi anni, con tele “graffiate” ed “incise”, in cui primeggia il colore applicato con decisi colpi di spatola.
Ben rappresenta questo periodo la sua prima personale del 2002 presso la “Sala d’Arte e Cultura” di Alessandria dal titolo “Nonsoloastratto” dove espone una cinquantina di opere che raccontano tutto il suo percorso pittorico dalla figurazione all’astrazione.
Dal 2002 al 2003 realizza la svolta decisiva con il passaggio dalla sola pittura ad opere di maggiore spessore in cui l’idea e il riferimento sono messi in primo piano.
Nella sua prima personale milanese  per la prima volta vengono esposte unicamente opere ironico-concettuali.
Nel 2004 realizza la personale (sempre presso la “Sala d’Arte e Cultura” di Alessandria) intitolata “…perché l’arte è una cosa seria!” nella quale 60 opere raccontano il percorso ironico-concettuale dell’artista che egli adotterà come vero e proprio stile e vera essenza della sua produzione.
Sono sempre del 2004 i primi spettacoli-performance, nei quali sono presenti componenti pittoriche, musicali e teatrali in collaborazione con il Maestro musicista Gabriele Pandiani. Tra le più importanti si ricorda “Trequarti”, “Zero”, “Tretreotto” e  “Pezzi”.
Sempre in questo anno torna a Milano con un’altra personale presso il salone “Winter” e nello stesso periodo, Max fonda la “Federazione Italiana Giovani Artisti” (F.I.G.A.): movimento (corrente) artistica che si prefigge di valorizzare e divulgare ogni forma d’arte ironico-concettuale. Il manifesto di tale movimento artistico e il relativo Statuto vengono depositati presso la S.I.A.E..
Nel 2005 si svolge una nuova personale a Savona dal titolo “Alveolari”, nella quale viene esposta una serie di opere realizzate su materiale plastico (alveolare).
Sempre nel 2005 grande personale presso la Galleria Clio di Alessandria dal titolo: W LA F.I.G.A.! dove presenta ufficialmente la Federazione Italiana Giovani Artisti. Il 18 Febbraio 2006 inaugura, insieme all’architetto Emanuela Pavese, lo studio d’arte e architettura DIVISODUE sito in via S.Francesco 35 in Alessandria.
Il 21 Febbraio dello stesso anno si laurea in Ingegneria per l’ambiente e il territorio presso l’università degli studi di Genova.

È del 2014 il trasferimento nel bolognese dove tutt’ora vive e lavora.

Mostre personali e collettive (selezione):

2005
Galleria Clio – Alessandria

2006
Galleria NoliArt – Noli (SV) – “opere scelte… A caso”

2007
Galleria NoliArt – Noli (SV) – tre maestri…e una sorpresa!” Empoli

2008
ArteProfumi di ROMA – ” crosticine”

Palazzo Robellini Acqui Terme -AL-“tutto è arte… Tranne i miei quadri”

2009

Mostra personale presso MeetingArt di Vercelli

2015

“Quadri brutti” (ed esposti male!)  – Galleria il vicolo – Bondeno(fe)

2017

“Quadri rivoltanti ” – Galleria l’art est di Budrio(bo)

2018

“cartoon” – Galleria pubblica di arte contemporanea Castel San Pietro Terme (bo)

2018

“brut-pourrì” – Spazio AL51 – Alessandria-

2019

Spettacolo di improvvisazione teatrale “come viene viene” con l’artista Nicòl Ranci

2019

Conferimento del Premio Leonardo  – Castenaso (bo)

“PREDOMINANZA DEL TITOLO”

2019

Roberto Sgarbossa

Nato a Padova nel 1956, si diploma all’istituto d’arte Pietro. Nel 1982 fonda l’Atelier di ricerca, con Roberto Bordin e Luciano Cardin, sperimentando nuovi metodi di verifica dei materiali e delle dinamiche, valutandone le diverse possibilità d’inserimento nella comunicazione artistica. Svolge attività di promotore culturale collaborando alla realizzazione di eventi e mostre d’arte contemporanea. Dal 2001 fa parte del gruppo di operatori visivi di verifica 8+1 di Mestre Venezia. Vive e lavora a Padova.

Nel 2002 con Guglielmo costanza e Renato De Santi, fonda Generazioni.

Il Progetto

La validità della proposta per me sta nel fatto che anche in un sito commerciale si possono veicolare informazioni artistiche, riferimenti scientifici e offrire valutazioni per eventuali investimenti nel settore .

“Le immagini dei lavori, proposte in veste grafica accattivante, con immagini reinterpretate creano al fruitore uno stimolo percettivo, che pone una serie di domande. È la creazione di un museo virtuale, che abbraccia  comunicazione industriale, formazione del pensiero e l’analisi dello stesso . Velocità di informazione e di proposte, di inserimento, la condivisione di obiettivi culturali e commerciali sono le stesse che elabora ognuno di noi nella vita attuale.”

Roberto Sgarbossa

In riferimento all’ ordinanza contingibile ed urgente n. 1 del Ministero della Salute, emanata per l’emergenza da COVID-2019, informiamo i nostri clienti che le attività formative sono sospese in attesa di nuovi chiarimenti fino al 13 aprile 2020 .