Un consiglio al giorno per la continuità d’impresa

consiglio al giorno

Un consiglio al giorno per la continuità d’impresa

Credo sia utile ogni tanto fare un breve riepilogo per rappresentare alcuni punti fermi.

In sintesi è utile riepilogare che il passaggio generazionale:

  • non è un evento, ma un processo che può richiedere anni;
  • richiede consapevolezza delle caratteristiche personali e di leadership, nonché di quelle strategiche della organizzazione;
  • è un processo nel quale le componenti psicologiche sono rilevanti;
  • deve essere pianificato con attenzione;
  • deve guardare lontano e in avanti con spirito e attenzione alla innovazione

In questa prospettiva, ecco alcuni consigli sempre utili:

  • create quanto prima le condizioni affinché i successori si facciano le ossa;
  • anticipate i tempi per non farvi cogliere di sorpresa;
  • conoscete la vostra azienda e sostenete una cultura dell’innovazione, in grado di salvaguardare in autonomia il suo futuro;
  • non improvvisate ma sperimentate e, nella sperimentazione, mettete alla prova l’erede;
  • visione e missione non sono “americanate”, ma l’essenza dello scopo dell’organizzazione che, rivista attraverso il dialogo intergenerazionale, può garantire il successo dell’azienda;
  • osate con coraggio.Il passaggio generazionale ha aspetti strategici, organizzativi e psicologici da tenere in considerazione, oltre a quelli più rilevanti dal punto di vista legale e fiscale.
  • Come in tutti i processi, non sono rilevanti gli errori commessi, ma il fare e il rifare, in modo che, passo dopo passo, si possa arrivare alla meta. Fate quindi il primo passo documentandovi o partecipando a seminari oppure ricercando su Internet fonti informative che vi possano aiutare a creare maggiori consapevolezza e chiarezza nel percorso da seguire.

In Modulo Group ci capita spesso di lavorare con imprese di famiglia e in funzione della storia e soprattutto del momento nel quale si colloca il nostro intervento, cerchiamo di calibrare la scelta delle persone e ogni intervento di consulenza e formazione in maniera funzionale alla continuità dell’impresa.

E’ sulla continuità dell’impresa che poniamo il focus delle nostre azioni perchè in questo modo crediamo di poter servire i nostri clienti e aiutare il contesto nel quale opera l’impresa.

Share this post

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email
Read More

La prima cosa da fare per impostare la continuità di impresa

0

La prima cosa da fare per impostare la continuità di impresa

Come impostare un passaggio generazionale.

Spesso mi domandano quale è la prima cosa da fare per iniziare ad impostare un passaggio generazionale di successo in una impresa di famiglia..

La risposta sembra banale e suggerisco immediatamente all’imprenditore di conoscere nei dettagli la sua “creatura” o se preferite il “figlio” al quale stiamo prospettando di crescere assieme ad altri attori.

Spesso infatti, in particolare se l’azienda nel tempo è cresciuta, il senior non conosce tutti i processi nel dettaglio e magari anche il modello di business può aver subito degli aggiustamenti senza esserne consapevole.

Cosa succederebbe infatti se dovessimo cedere/vendere l’impresa ad un terzo attore.

Un information memorandum per un passaggio generazionale aiuta.

Predisporremo un bel information memorandum nel quale descrivere nel dettaglio tutte le caratteristiche della nostra impresa di famiglia.

Analogamente il suggerimento è di pensare che lo junior sia esattamente come un possibile acquirente a cui dobbiamo descrivere tutti i processi caratteristici e i ruoli di ciascuna persona all’interno di essi.

In questo modo il senior potrà fare una ricognizione attenta e soprattutto avremo una sorta di fotografia aggiornata del momento nel quale lo junior è entrato nell’operatività.

Apprendere dove siamo e impostare un passaggio generazionale di successo.

Sarà l’occasione di apprendere e anche di mettere in evidenza possibile migliorie per le quali potrebbe essere già il momento di mettere alla prova il giovane erede in un progetto di miglioramento.

Share this post

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email
Read More